Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

giovedì 4 febbraio 2016

I Dossier del servizio studi di Camera e Senato sulla Legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (Legge di Stabilità 2016)

La Legge n. 208 del 28 dicembre 2015 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di Stabilità 2016) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n.302 del 30-12-2015 - Suppl. Ordinario n. 70.
Su questo blog abbiamo pubblicato alcuni approfondimenti sul contenuto delle disposizioni contenute nelle legge di stabilità, con particolare riferimento a quelle riguardanti gli enti locali nei seguenti post.
Ora i Servizi studi di Camera e Senato hanno redatto due volumi di approfondimento del testo della legge.

Ancora sul carattere inderogabile della percentuale di quote rosa nelle Giunte Comunali prevista dalla legge Delrio (Consiglio di Stato sentenza n. 406/2016)

In un precedente post dal titolo La percentuale di "quote rosa" nelle Giunte comunali prevista dalla legge Delrio ha valore cogente e precettivo (TAR Calabria sent. n. 1, 2, 3 e 4 del 2015) avevamo dato notizia che il Tribunale amministrativo regionale della Calabria, sede di Catanzaro, ha annullato i provvedimenti di nomina degli esecutivi dei comuni di Montalto Uffugo, Torano Castello, Rombiolo e Vaccarizzo Albanese, per aver disatteso gli obblighi relativi alle pari opportunità nella composizione delle giunte comunali imposti dalla L. n. 56/2014.
E' arrivata ieri la decisione del Consiglio di Stato sul ricorso proposto dall'amministrazione comunale di Montalto Uffugo (si ricorda che in sede cautelare il Consiglio di Stato aveva concesso la sospensiva ritenendo l'interesse alla funzionalità della Giunta comunale è prevalente rispetto all'obbligo di garantire le pari opportunità).

Whistleblowing: l’evoluzione della disciplina italiana ed una comparazione con gli Stati Uniti d’America

In un precedente post abbiamo dato la notizia che la Camera dei Deputati ha approvato in prima lettura una proposta di legge sulla protezione dei dipendenti che segnalano illeciti.

Pubblicato un nuovo numero gratuito di Personale News (1/2016): interessanti articoli sulla gestione del personale

Sul sito di Gianluca Bertagna pubblicato un numero gratuito di Personale News (1/2016), nel quale potete trovare approfondimenti su diverse tematiche attuali riguardanti la gestione del personale degli enti locali (come, ad esempio, articoli riguardanti Il personale nella legge di stabilità 2016, Dal fondo 2015 al fondo 2016 e Capacità assunzionale e mobilità nel 2016)

Le disposizioni in materia di entrate introdotte dalla Legge di Stabilità (webinar e materiale didattico)

L'IFEL ha pubblicato il 2 febbraio 2016 un documento di approfondimento sulle disposizioni in materia di entrate introdotte dalla Legge di Stabilità.

Statali, presentati i quattro comparti per il rinnovo dei contratti - Incognita «autonomia» per Palazzo Chigi

Quattro comparti per i dipendenti pubblici e altrettanti per i dirigenti, in una geografia del pubblico impiego articolata in scuola (con università, ricerca e alta formazione artistica e musicale), sanità, poteri locali (Regioni, Province, Comuni e Città metropolitane) e infine i «poteri nazionali» in cui accorpare tutto il resto. Tra questo "resto", però, rimane in discussione il destino della presidenza del Consiglio, in bilico fra l'inglobamento nel compartone nazionale e il tentativo di mantenere la propria autonomia.

mercoledì 3 febbraio 2016

Criteri di computo delle spese di personale per gli enti interessati da processi associativi (Corte Conti Lombardia 8/2016)

Il Sindaco del comune di Pertica Alta pone alla Corte dei Conti – sezione regionale di controllo per la Lombardia, un quesito in merito al computo della spesa di personale per i comuni interessati da processi associativi alla luce della vigente normativa (articolo 14, comma 31-quinquies del d.l. 78/2010).

La nuova articolazione della autonomie locali, tra deficit di democraticità e tagli ai bilanci, al vaglio della Corte Costituzionale

Pubblicato sulla rivista ildirittoamministrativo.it un articolo di Giuseppina Laura Candito dal titolo La nuova articolazione della autonomie locali, tra deficit di democraticità e tagli ai bilanci, al vaglio della Corte Costituzionale. 

L'articolo esamina le prime pronunce della Corte Costituzionale sulla Legge n. 56/2014 (cd Delrio), recante “Disposizioni sulle Città Metropolitane, sulle Province, sulle Unioni e fusioni di Comuni”, legge con cui viene ridisegnata l’articolazione delle autonomie locali in un’ottica di migliore governance del territorio, in attesa della riforma costituzionale del titolo V della Costituzione e delle relative norme di attuazione.

L'aggiornamento dei piani anticorruzione nelle Province

Come scritto in un precedente post il 31 gennaio scadeva il termine per l'adeguamento del piano di prevenzione della corruzione 2016/2018, da redigersi tenendo conto della determinazione ANAC n.12 del 28 ottobre 2015, con la quale l’Autorità nazionale anticorruzione, ha aggiornato il Piano nazionale anticorruzione.

Scuola, sanità, enti locali e Stato: per i quattro comparti allineamento «progressivo»

In un precedente post avevamo dato notizia che era in programma ieri un nuovo incontro fra Aran e sindacati sulla revisione dei comparti pubblici, premessa indispensabile per riavviare le trattative sul rinnovo dei contratti.

Corruzione, meno penale e più semplificazione

La corruzione è «a livelli molto elevati» ma «certi aggettivi roboanti» rischiano di far credere che «il sistema corruttivo ha ingoiato tutto e non ci sia più nulla da salvare». La prescrizione è «una mina sotto i processi per corruzione» e quindi «bisogna intervenire». Ma «che senso ha accertare una corruzione di vent'anni fa? L'allungamento dei termini, da solo, non può bastare». Raffaele Cantone, magistrato, da due anni presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, commenta quanto è emerso sulla corruzione dalle cerimonie di inaugurazione dell'anno giudiziario.

martedì 2 febbraio 2016

Prime note a caldo sul decreto contro i furbetti del cartellino

Dopo gli annunci ecco la norma. Con lo schema di decreto legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri del 20 gennaio scorso, il Governo ha inteso porre rimedio al discusso fenomeno dei “furbetti del cartellino” della Pubblica Amministrazione.
La novella non riscrive integralmente la materia dei licenziamenti disciplinari nel pubblico impiego, preferendo invece intervenire direttamente sul testo dell’art. 55-quater del Testo Unico del Pubblico Impiego (d.lgs. n. 165/2001), con una operazione di interpretazione autentica del concetto di “falsa attestazione della presenza in servizio”.

“Whistleblowing”: Nuovo strumento di lotta alla corruzione

Pubblicato sul sito ildirittoamministrativo.it un articolo di Gianluca Rossitto e Melita Manola dal titolo “Whistleblowing”: Nuovo strumento di lotta alla corruzione.
Questo il sommario:
1. Inquadramento normativo - 2. Il dovere di vigilanza del responsabile della prevenzione della corruzione nel pubblico impiego - 3. Brevi riflessioni a margine. “Whistleblowing” e diritto di critica del lavoratore: profili costituzionali - 4. Due modelli a confronto: Italia/Stati Uniti d’America.

La proposta di legge approvata in prima lettura dalla Camera sulla protezione dei dipendenti che segnalano illeciti

La Camera dei Deputati ha approvato, il 21 gennaio 2016, in prima lettura, la proposta di legge numero 3365 "Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato".

Milleproroghe: approvare emendamenti Anci ammissibili e trovare soluzioni ragionevoli su salario accessorio

Approvare gli emendamenti al Milleproroghe già dichiarati ammissibili e trovare una soluzione ragionevole sulla compensazione per il recupero dei fondi relativi al salario accessorio. È la richiesta dell'Anci ai componenti delle Commissioni riunite Bilancio e Affari Costituzionali della Camera dei Deputati, che da oggi cominceranno a votare il provvedimento.

Rinnovo dei contratti, domani all'Aran la proposta definitiva sui quattro comparti

E' in programma domani il nuovo round nel confronto fra Aran e sindacati sulla revisione dei comparti pubblici, premessa indispensabile per riavviare le trattative sul rinnovo dei contratti.[...].

Dopodomani, invece, il confronto fra governo e sindacati si sposterà alla Funzione pubblica, dove si terrà il primo incontro sui provvedimenti attuativi della riforma Madia.


Pubblicata in Gazzetta Ufficiale le legge delega sugli appalti (L. n. 11 del 28 febbraio 2016): la nota informativa ANCI

In un precedente post abbiamo segnalato che il Senato in data 14 gennaio 2016 ha approvato in via definitiva il ddl n. 1678-B (Delega appalti pubblici), recante deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

Province, incostituzionali i tagli che azzerano i servizi

Le riforme che alleggeriscono i bilanci degli enti locali non possono tradursi in una sforbiciata così profonda da rendere impossibile lo svolgimento delle loro funzioni; i tagli «sproporzionati», infatti, violano non solo l'autonomia finanziaria delle amministrazioni territoriali, prevista dagli articoli 117 e 119 della Costituzione e il «buon andamento» della pubblica amministrazione tutelato dall'articolo 97, ma entrano in conflitto soprattutto con il principio dell'eguaglianza sostanziale di fronte alla legge fissato dall'articolo 3.

lunedì 1 febbraio 2016

Quote rosa senza deroghe per la politica locale

Il principio di pari opportunità è un precetto di immediata applicabilità, poiché dà attuazione ai principi costituzionali e all’articolo 23 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, sicchè anche in assenza di precise indicazioni numeriche – come è con riferimento alla composizione delle Giunte provinciali – non può pervenirsi ad una sostanziale elusione del predetto precetto per mezzo di provvedimenti puramente formali come la nomina di un solo assessore di sesso femminile. 

Il regime delle assunzioni di personale degli enti locali a seguito delle novità introdotte dalla Legge di stabilità 2016

Le legge di Stabilità 2016 (L. n. 208 del 28 dicembre 2015) ha introdotto significative novità in tema di facoltà di assumere personale da parte degli enti locali.

ll 4 febbraio a Roma seminario sull'attuazione della legge Madia ed i riflessi sulla gestione del personale comunale

IFEL, in collaborazione con Anci, Ref ricerche e Anci Lazio, organizza un nuovo incontro formativo per approfondire i principali aspetti normativi connessi ai processi di riordino e attuazione della legge Madia riguardanti la gestione del personale comunale.
Il seminario è in programma giovedì 4 febbraio a Roma, presso la Sala Biblioteca del Centro Documentazione e Studi Comuni Italiani ANCI/IFEL, in Via dei Prefetti, 46. 

Il Piano triennale di prevenzione della corruzione dell'ANAC

Nell’adunanza del 20 gennaio 2016, il Consiglio dell’ANAC ha approvato il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2016/2018 dell’ANAC che contiene, nella Parte terza, il Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità 2016/2018 dell’ANAC.