Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

venerdì 7 giugno 2019

L'ordine del giorno sui Segretari esaminato dal Senato

Come preannunciato in un precedente post l'emendamento 23.0.850 dei relatori allo Sblocca cantieri è stato trasformato in ordine del giorno, esaminato dal Senato nella seduta del 6 giugno 2019.
L'emendamento ritirato è stato trasformato nell'odg G23.0.850.
Con l'ordine del giorno, il Senato, in sede di esame del disegno di legge n. 1248, ha impegnato il Governo ad affrontare e risolvere le problematiche di cui all’emendamento 23.0.850.

Il testo ufficiale dello Sblocca Cantieri approvato dal Senato

Il 6 giugno 2019 il Senato ha approvato il seguente disegno di legge, d’iniziativa del Governo: Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, recante disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici.
Il testo passa ora all'esame della Camera dei Deputati.

Relazione sull'attività svolta dall'Autorità Nazionale Anticorruzione nel 2019

Il Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha presentato il 6 giugno 2019 presso la Sala della Regine della Camera dei Deputati la Relazione annuale sull'attività svolta dall'Autorità nel 2018, accompagnato dai Consiglieri e dal Segretario Generale.

Inconferibilità di incarichi anche in caso di condanna per delitti tentati contro la Pubblica Amministrazione

L’inconferibilità di cui all’art. 3 del d.lgs n. 39 del 2013 è applicabile nel caso di condanna, anche non passata in giudicato, per uno dei reati previsti dal capo I del titolo II del libro secondo del codice penale, siano essi consumati o tentati. Il medesimo canone è altresì applicabile anche all’ipotesi di inconferibilità di cui all’art. 35 bis del d.lgs. 165/2001.

mercoledì 5 giugno 2019

Ritirato l'emendamento allo Sblocca cantieri sui Segretari comunali. Ignorati gli appelli di UNSCP e FEDIR

Signor Presidente, rispetto all'emendamento 23.0.850 dei relatori, dato che si sta lavorando ad una riformulazione ed ovviamente non c'è tempo per farlo, propongo di ritirare l'emendamento per trasformarlo in ordine del giorno. In questo modo, la norma in esso contenuta potrebbe essere inserita in un prossimo provvedimento, magari già in quello in discussione alla Camera sulla crescita che potrebbe essere il tram giusto per questo emendamento riformulato.
L'emendamento conteneva Disposizioni urgenti in materia di reclutamento dei segretari comunali.
Con queste parole, contenute nel verbale di seduta del Senato, è stato bloccato il percorso parlamentare dell'emendamento volto ad introdurre misure urgenti per garantire al sistema delle autonomie di far fronte alla carenza di segeretari, particolarmente accentuata in alcune regioni.
A nulla sono valsi gli appelli formulati in giornata sia dall'UNSCP che poi congiuntamente dall'Unione e dalla Fedir.
Vedi anche il successivo post L'ordine del giorno sui Segretari esaminato dal Senato.

Il 19 giugno l'Unscp Lazio organizza una giornata di formazione ad Albano Laziale sull'antiriciclaggio (con riferimento alle competenze del segretario comunale)

L'unione Nazionale dei Segretari Comunali e Provinciali – Unione Regionale del Lazio organizza  per il 19 GIUGNO dalle ore 9,30 alle ore 13,30 presso la sede del Comune di  Albano Laziale – sala Giunta– una giornata di formazione, specifica per i Segretari Comunali
ANTIRICICLAGGIO: INDICATORI DI ANOMALIA E COMUNICAZIONI
(con riferimento alle competenze del segretario comunale)
Relatore:
Dott.ssa Alessia Adamo

Si specifica che la giornata di formazione è gratuita anche per i non iscritti all'Unione.
Al termine dell'incontro ci sarà una colazione di lavoro, con oneri a carico dei partecipanti, presso il ristorante i QUADRI di Castelgandolfo -  Via dei Pescatori 21.
Per motivi organizzativi si richiede comunque di comunicare entro il 14 Giugno la propria partecipazione inviando una mail all’indirizzo urtesidaniela@alice.it, specificando in particolare se si intende partecipare al pranzo.
                       Il Segretario Regionale UNSCP Lazio
                                      Daniela Urtesi

I segretari comunali restano “tra color che son sospesi”: lo spoils-system non lede l’imparzialità della pubblica amministrazione

Pubblicato sulla rivista dell'Associazione Costituzionalisti un articolo di Giovanni Boggero dal titolo "I segretari comunali restano “tra color che son sospesi”: lo spoils-system non lede l’imparzialità della pubblica amministrazione".
Si tratta di un commento a prima lettura della sent. n. 23/2019 della Corte costituzionale. La nota costituisce una rielaborazione dell’intervento tenuto al convegno “Il Segretario comunale e la direzione apicale - Ragionamenti a margine della sentenza della Corte Costituzionale n. 23/2019 e del prossimo contratto di categoria”, organizzato dall’Unione Nazionale dei Segretari Comunali e Provinciali e svoltosi il 10 maggio 2019 presso il castello di Parella (TO).

Le novità per i Segretari

L’assunzione dei nuovi 171 segretari sarà effettuata con il metodo del concorso e non più del corso concorso; essi saranno destinati alle regioni con uno scarso numero di segretari e la popolazione delle segreterie convenzionate sarà calcolate per determinarne la classe con la somma degli abitanti dei comuni aderenti (ndr: misure previste nell'emendamento allo sblocca cantieri ritirato in Senato). L’erogazione dei diritti di rogito deve essere effettuata in modo comprensivo degli oneri riflessi e dell’Irap: è questa la interpretazione che si sta facendo largo tra le sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti. Nel caso di segretario che svolge le sue attività sia in un ente con dirigenti che in un ente che ne è sprovvisto, i diritti di rogito gli devono essere corrisposti ed occorre comunque restare nel tetto di 1/5 del trattamento economico in godimento, mentre non è possibile dettare una specifica limitazione rispetto all’importo del singolo rogito, essendo stato abolito il tetto del 75%. Ai segretari, senza differenza che siano titolari o reggenti, di sedi convenzionate può essere corrisposto il rimborso delle spese di viaggio sostenute tra i vari comuni; a tal fine occorre una autorizzazione dei sindaci. Possono essere così riassunte alcune delle principali novità dettate da un emendamento apportato al DL cd sblocca cantieri, da pareri delle Corti dei Conti e da sentenze dei giudici ordinari per i segretari comunali e provinciali.

L’applicazione delle nuove regole sulle assunzioni e sul fondo

Le amministrazioni comunali e regionali devono tenere conto degli effetti che saranno determinati dalla entrata in vigore delle nuove regole dettate dal DL n. 34/2019 sulle assunzioni di personale e dalle disposizioni dettate dallo stesso provvedimento sul fondo per la contrattazione decentrata e su quello per le posizioni organizzative, disposizioni queste ultime che sono attualmente in vigore, mentre non lo sono ancora quelle sulle capacità assunzionali. Sul versante delle assunzioni si suggerisce alle amministrazioni di dare corso rapidamente e comunque prima della entrata in vigore delle nuove regole all’avvio delle procedure di assunzione con l’adozione della programmazione del fabbisogno e, ove possibile, al sollecito completamento delle stesse. Sul versante del fondo per la contrattazione decentrata appare opportuno che gli enti non diano corso alla costituzione del fondo per la contrattazione decentrata o lo costituiscano in forma provvisoria, fermo restando il rispetto del vincolo alla sua determinazione in misura corrispondente al personale in servizio. Si deve peraltro tenere presente che il provvedimento sarà molto probabilmente modificato in numerosi aspetti, come già sollecitato dall’Anci e dalle regioni con un pacchetto di emendamenti.

martedì 4 giugno 2019

Il nuovo manuale operativo Anci per i sindaci neo eletti sui primi adempimenti amministrativi

Arricchito di dottrina e giurisprudenza, il 19° Quaderno operativo dell’Anci, corredato come di consueto da schemi di atti e delibere, vuole essere un manuale di facile ed immediata consultazione per orientarsi nei primi adempimenti a cui sono chiamati i 3.779 Sindaci e i circa 40.000 consiglieri interessati dalle ultime elezioni amministrative.
A partire dalla nomina della Giunta e dalla prima seduta del Consiglio comunale, l’ordine degli argomenti trattati nel Quaderno segue, infatti, la tempistica dettata dalle norme per gli atti, nomine e provvedimenti da emanare immediatamente dopo l’atto di proclamazione degli eletti. Il Manuale offre un’analisi attenta e concreta degli argomenti di maggior rilievo da affrontare e fornisce indirizzi interpretativi e operativi utili nei primi giorni dell’attività amministrativa, corredati dalla più recente giurisprudenza.

Decreto Sblocca Cantieri, il super emendamento che sospende il Codice Appalti

Secondo quanto riportato dalle agenzie, esiste un accordo tra i partiti di maggioranza sul c.d. super emendamento al D.L. 32/2019, che sostituisce interamente il primo articolo dello “Sblocca Cantieri” .
Secondo le dichiarazioni riportate dalla stampa, si tratta di un emendamento che prevede la sospensione di alcuni punti rilevanti del codice degli appalti per due anni, in attesa di una nuova definizione delle regole per liberare dalla burocrazia le imprese, garantendo, secondo i proponenti, il rispetto delle norme e in particolare le soglie già in vigore per i subappalti e salvaguardati gli obblighi di sicurezza per le imprese.
In concreto l’emendamento sospende, sperimentalmente, alcune disposizioni del Decreto Legislativo n. 50 2016, al fine di “rilanciare gli investimenti pubblici e di facilitare l’apertura dei cantieri per la realizzazione delle opere pubbliche”.

Responsabilità amministrativa per la pubblicazione di dati di minori di età e disabili

E' responsabile la Dir. scolastica per il danno indiretto cagionato all'Istituto a seguito del pagamento di una sanzione amm. irrogata dal G della privacy per la pubblicazione online di una circolare contente dati di scolari minori di età e disabili.

Lo stato di salute di un minore è un dato sensibile, per cui la P.A. è tenuta ad adottare tutte le misure necessarie per evitare la violazione del diritto alla privacy, la cui tutela fornita dal D.lgs. n. 196/2003 riguarda il minore ma anche gli altri familiari. La diffusione delle informazioni sulle condizioni di salute del minore si riflette infatti anche sul genitore o su altro familiare, poiché la situazione del familiare congiunto a persona affetta da invalidità in ogni caso esprime una situazione di debolezza o di disagio sociale, di per sé potenzialmente idonea ad esporre la persona a condizionamenti o discriminazioni. L'ostensione del dato sulla salute conduce quindi ad una dolorosità e a rischi di discriminazione sociale che riguardano tutti i membri della comunità familiare. I capi degli istituti scolastici vedono disciplinati poteri e limiti principalmente nel D.lgs. n. 165/2001, che attribuisce loro la responsabilità della organizzazione e gestione scolastica. Pertanto, gli obblighi normativi (in uno alle normative sovranazionali poste a tutela dei diritti fondamentali della persona, in diretta attuazione disposizioni comunitarie), sono stati disattesi dalla Dirigente scolastica, che con la sua condotta gravemente sprezzante degli stessi ha leso il diritto alla tutela della riservatezza del minore, causando per sua esclusiva colpa (personale ed in vigilando) l'irrogazione della sanzione, così da creare un danno, indiretto, alle casse dell'Istituto scolastico, in quanto il pagamento di somme con denaro pubblico a causa dell'inosservanza di obblighi imposti normativamente costituisce un aggravio di spesa e sottrae le relative somme all'attuazione degli scopi istituzionali.

I nuovi meccanismi di calcolo del fondo

Perché, voi di Publika, non avete ancora predisposto un file di calcolo per la quantificazione del fondo dopo le novità del “Decreto Crescita”? La domanda ci viene posta quotidianamente. Anche più volte al giorno, a dire il vero. La risposta è semplice: perché secondo noi è troppo presto. E questo, per tre motivi.

L’impatto sui tributi locali della Proposta di legge “Semplificazioni fiscali”

La Camera dei Deputati ha approvato in prima lettura la Proposta di legge “Semplificazioni” (AC 1074-A).
La Fondazione IFEL ha redatto una nota di commento al provvedimento, in attesa della trasformazione in legge.
Il testo approvato alla Camera reca alcune novità riguardanti i tributi locali, che rischiano di rappresentare ulteriori appesantimenti nella gestione delle scadenze e delle risorse economiche che competono ai Comuni.
Tra questi:
  • Allungamento al 31 dicembre del termine della dichiarazione IMU/Tasi
  • Revisione dell’efficacia delle delibere tributarie
  • Effetti delle variazioni dell’Imposta di soggiorno
  • Abolizione dell’obbligo di dichiarazione per gli immobili concessi in comodato d’uso
  • Esenzione Tasi per gli immobili merce
  • Le sanzioni accessorie a contrasto dell’evasione sui tributi locali