Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

martedì 3 marzo 2015

La tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. whistleblower) e la proposta di abolizione dei Segretari comunali

Il significato del whistleblower lo ha spiegato bene con un esempio Sabino Cassese nel corso di un dibattito scaricabile da internet. Se vogliamo gestire il rischio di incendio abbiamo due modi: o mettiamo un vigile del fuoco accanto ad ogni sito a rischio, cosa impossibile senza pensare che se poi scoppia l’incendio da solo un vigile non può far nulla, oppure teniamo i vigili tutti insieme pronti in caserma e chiediamo ai cittadini di segnalare appena scoppia un incendio consentendo alla squadra di vigili di intervenire. L’idea è semplice: è trasformare tutti i cittadini in vigili del fuoco non per spegnere, ma per segnalare prontamente l’inizio di incendio. Se per il fuoco c’è la percezione che sia un pericolo comune, per la corruzione la stessa percezione di pericolo ancora non c’è, anche se la corruzione è un cancro che consuma i valori della nostra società e ruba il futuro ai nostri giovani (si veda Wisthlblowing: é un invito alla delazione? di Luciano Hinna).

L'ANAC ha predisposto le linee guida per promuovere l’applicazione di adeguati sistemi di whistleblowing presso tutte le pubbliche amministrazioni, individuando, al contempo, criteri idonei per la tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti di cui viene a conoscenza nell’ambito del rapporto di lavoro.

Le linee guida sono oggetto di consultazione.

Con la consultazione, l’Autorità intende acquisire da parte di tutti i soggetti interessati ogni osservazione ed elemento utile al fine di garantire la massima efficacia delle misure di tutela del whistleblower e dei sistemi che le pubbliche amministrazioni adotteranno per la gestione delle segnalazioni.
Eventuali contributi potranno essere inviati entro le ore 18 del 16 marzo 2015. Nella formulazione delle osservazioni si invita a specificare il paragrafo, gli allegati o le parti cui le stesse si riferiscono.

Dell'avvio delle procedure per rendere effettiva la norma in materia di whistleblower si è detta soddisfatta il Ministro Madia in un recente convegno al Tempio di Adriano
Sia consentito rilevare, per ritornare all'esempio del Prof. Cassese, che non è troppo coerente puntare a tutelare la posizione di chi deve segnalare l'incendio, se poi vengono aboliti i vigili del fuoco! 

Il relatore del DDL 1577 di riorganizzazione della PA Pagliari  in un recente convegno ha affermato, in merito alla problematica, "Il controllo sarà diversamente esercitato da altro dirigente". Anche qui non si può non rilevare che il controllo funziona soltanto se è esercitato da soggetti autorevoli, appositamente formati e con un alto grado di indipendenza (“È superfluo sottolineare l’importanza dell’indipendenza, del resto ampiamente riconosciuta in ambito internazionale, rispetto alle amministrazioni e agli stessi vertici politici, ai fini dello svolgimento di funzioni che coinvolgono la valutazione del modo in cui la legge è applicata, del funzionamento complessivo delle amministrazioni stesse e delle misure adottate a scopi di integrità e trasparenza” - pg. 12 del Rapporto sul primo anno di attuazione della legge n. 190/2012 dell'A.N.A.C.).

Identikit che risponde proprio alla figura del Segretario comunale, che attualmente il governo vuole abolire, per sostituire con direttori di nomina politica, privi dei requisiti minimi per poter svolgere questo ruolo
In merito alla proposta di abolizione dei Segretari comunali si vedano, tra gli altri contributi nell'apposita sezione, i precedenti post:

1 commento:

  1. Il punto della questione " abolizione" dei segretari è qui: ormai il nostro ruolo è percepito ( nostro malgrado) come quello dei " rompicoglioni" , così diversi dagli altri dirigenti, sempre servili e accomodanti, proni a tutte le richieste dei politici.
    La legge, i regolamenti, le regole ci devono essere per mettere a tacere le coscienze dei nostri politici e politicanti attuali ma poi guai a farle veramente osservare.

    RispondiElimina