Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

mercoledì 4 marzo 2015

Breve esame nella seduta mattutina della Commissione Bilancio del DDL 1577 di riorganizzazione della PA

(1577) Riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche
(Parere alla 1ª Commissione sugli emendamenti. Seguito dell'esame. Parere in parte non ostativo, in parte contrario, ai sensi dell'articolo 81 della Costituzione. Rinvio dell'esame dei restanti emendamenti)
      Il presidente AZZOLLINI (AP (NCD-UDC)), in qualità di relatore, rileva come sia necessario un ulteriore approfondimento sulle proposte 6.23 e 6.24, le quali hanno ottenuto giudizi diversi nonostante l'identità di testo. Verificata la natura degli obblighi dai quali le società oggetto dell'emendamento vengono esentate, non pare vi siano conseguenze finanziarie apprezzabili, posto che le società quotate devono rispettare regole assai rigide in tema di comunicazione e governo societario.
             Il vice ministro MORANDO conviene sull'opportunità di dare un parere non ostativo su entrambi gli emendamenti.
             Il PRESIDENTE chiede se il Governo abbia maturato un orientamento in relazione alla proposta 9.0.3, di cui si è trattato nella seduta di ieri.
             Il rappresentante del GOVERNO riferisce di aver svolto un'ulteriore verifica e di ritenere la proposta, nella sua attuale forma, onerosa, posto che consente l'utilizzo anche di lavoro subordinato in luogo di sole prestazioni volontarie nell'ambito del soccorso alpino e che il Club Alpino Italiano è attualmente inserito nel conto consolidato delle pubbliche amministrazioni. Non possono essere, dunque, esclusi effetti negativi sul bilancio.
           Il PRESIDENTE propone, dunque, di esprime un parere di nulla osta sull'emendamento 6.23 e di contrarietà, ai sensi dell'articolo 81 della Costituzione, sulla proposta 9.0.3.
             La Commissione approva.          
Il seguito dell'esame è, dunque, rinviato.

Nessun commento:

Posta un commento