Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

giovedì 24 luglio 2014

DDL di riforma della PA: il testo definitivo (?)

La collega Daniela Urtesi ha inviato il testo del DDL di riforma della PA che sembrerebbe essere quello definitivo approvato dal Consiglio dei Ministri il 10 luglio.
In merito alla figura del Segretario comunale il DDl prevede all'art. 10, c. 1, lett. b) n. 4) quanto segue:
"dei segretari comunali e provinciali: abolizione della figura; inserimento di coloro che alla data di entrata in vigore del decreto legislativo sono iscritti all’Albo dei segretari comunali e provinciali di cui all’articolo 98 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, nelle fasce professionali A e B, in un’apposita sezione a esaurimento del ruolo dei dirigenti degli enti locali di cui alla lettera b), numero 3) e soppressione del relativo Albo speciale; specifica disciplina per coloro che sono iscritti nelle predette fasce professionali e sono privi di incarico; specifica disciplina, che contempli la confluenza nel suddetto ruolo unico dopo un determinato periodo di servizio, anche come funzionario, per coloro che sono iscritti al predetto Albo, nella fascia professionale C e per i vincitori di procedure concorsuali già avviate alla data di entrata in vigore della presente legge; per gli enti locali privi di figure dirigenziali, fermo restando il rispetto della vigente normativa in materia di contenimento della spesa di personale, facoltà di nominare comunque un dirigente apicale con compiti di attuazione dell’indirizzo politico, coordinamento dell’attività amministrativa e controllo della legalità dell’azione amministrativa, in luogo del segretario comunale, eventualmente attingendo nella sezione speciale; previsione, per i comuni con meno di 5.000 abitanti, nelle more del completamento dei percorsi associativi, dell’obbligo di gestire l’eventuale funzione di direzione apicale in via associata;

4 commenti:

  1. peggio di cosi non poteva andare.....
    se non ho capito male.....
    nei comuni con dirigenti.......niente segretario
    nei comuni senza dirigenti ...segretario facoltativo alternativo ai dirigenti locali
    nei comuni sotto I 5000 segretario obbligatorio alternativo ai dirigenti locali apicali
    fascia C funzionario
    niente su mobilità ,prepensionamenti e disponibilità
    che batosta !!!!!
    il dittatore non ammette dissenso anzi acuisce di più il suo revanscismo

    RispondiElimina
  2. Ma quale sindaco, anche nei comuni privi di dirigenti, deciderà di tenersi e pagare un (ex) segretario comunale piuttosto che utilizzare il risparmio ottenuto assumendo uno o più dipendenti? E quale sindaco, se riterrà di avvalersi della facoltà di nominare il dirigente con funzioni apicali (perchè la figura del segretario comunale non esisterà più e quindi non è corretto parlare di segretario facoltativo), sceglierà uno di noi e non preferirà nominarei il dirigente locale amico o amico degli amici?

    RispondiElimina
  3. in effetti solo se ti collocano in soprannumero e a tempo indeterminato nei comuni privi di dirigenza ci saranno garanzie minime altrimenti sarà un massacro...meglio una mobilità verso lo stato...ma nella bozza manca qualsiasi possibilità di mobilità verso lo stato o altri enti (mi pare cosi..spero di sbagliarmi )
    normative confuse contraddittoria ove emerge un dato certo abolizione dei s egretari senza alcuna garanzia
    cosa mai vista nella repubblica italiana e di fatto equiparabile alla epurazione degli ebrei in Germania nel 1933
    è necessaria una risposta forte anche con incarichi a legali di prestigio

    RispondiElimina