Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

domenica 2 marzo 2014

L'esame del DDL Delrio nel calendario dei lavori della 1ª Commissione Affari Costituzionali del Senato

Riprende nella 1ª Commissione permanente del Senato della Repubblica, in sede referente, l’esame del DDL Delrio “Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni”, approvato dalla Camera dei deputati (Atto Senato n. 1212).

L’ordine del giorno dei lavori della Commissione per la settimana prossima prevede che da martedì 4 marzo i lavori della Commissione, in Plenaria, saranno dedicati all’esame del DDL Delrio.
Si ricorda che nel DDL Delrio vi è una norma molto contestata relativa ai Segretari delle unioni dei Comuni che prevede, all’art. 21 l’introduzione, dopo il comma 5-bis dell'art. 32 del D.lgs. 267/2000, del seguente comma: « 5-ter. Il Presidente dell’unione dei comuni può avvalersi, per specifiche funzioni che lo richiedano, del segretario di un Comune facente parte dell’Unione, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica. Sono fatti salvi gli incarichi per le funzioni di segretario già affidati ai dipendenti delle unioni o dei comuni anche ai sensi del comma 557 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2004, n. 311. Ai segretari delle unioni di comuni si applicano le disposizioni dell’articolo 8 della legge 23 marzo 1981, n. 93, e successive modificazioni»
In un precedente post abbiamo dato notizia della proclamazione dello stato di agitazione sindacale da parte della Segreteria Nazionale dell'U.N.S.C.P., che ha redatto un documento di forte contrarietà alla norma riguardante i Segretari delle Unioni.

La Commissione riprenderà l’esame del DDL Delrio dopo che sullo stesso sono stati proposti circa 3.000 emendamenti, alcuni dei quali riguardanti proprio l’art. 21 nella parte in cui detta la disciplina riguardante i segretari delle Unioni.


Al seguente link è possibile consultare i precedenti post relativi al DDL Delrio, pubblicati su questo blog.

Nessun commento:

Posta un commento