Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

giovedì 19 febbraio 2015

Cantone: rafforzare il ruolo di vigilanza collaborativa del Segretario comunale. I Sindaci facciano sentire la loro voce contraria all'abolizione

Il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha incontrato questa mattina i Sindaci anticamorra del casertano a Santa Maria Capua Vetere (CE), evento organizzato dalla deputata PD Camilla Sgambato.

Tra gli argomenti affrontati anche la proposta di abolizione dei segretari comunali, contestata da molti dei Sindaci intervenuti, primo tra tutti il Sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa.

In merito agli interventi dei Sindaci, il Presidente Cantone, dopo aver premesso di essere piacevolmente colpito dal fatto che i Sindaci abbiano posto sul tavolo il problema con toni fortemente critici nei confronti della proposta di abolizione, ha tuttavia rilevato come gli organi rappresentativi dei comuni, in particolare l'ANCI, abbiano espresso posizioni assolutamente contrarie al mantenimento della figura del Segretario comunale, almeno nella logica di controllo della legalità. Infatti, vi è una tendenza a spostare il Segretario comunale verso il ruolo della dirigenza.
Ad avviso del Presidente Cantone la figura del Segretario comunale ha un senso se si rafforza il ruolo di controllo e di consulenza. Per dirlo con il termine dell'Autorità deve rafforzarsi il ruolo di vigilanza collaborativa (si veda in proposito il nuovo regolamento di vigilanza e accertamenti ispettivi, in particolare l'art. 4), ossia una vigilanza tesa più che ad impedire, a dare una mano per realizzare le cose. Perché se un amministratore è in buona fede, ha continuato Cantone, una mano se la vuole far dare "durante" e non "dopo", vuole affrontare i problemi "durante" e non "dopo". Rimarca quanto già affermato in altra occasione pubblica, ossia che la presenza del Segretario comunale garantisce nei comuni del sud ai Sindaci anche di resistere a "certe pressioni". L'abolizione di questa figura renderà più deboli i Sindaci nel tentare di resistere a pressioni indebite.
Il Presidente Cantone ha concluso la parte del suo intervento relativa ai Segretari comunali invitando i Sindaci presenti a rendere pubbliche le loro idee di apprezzamento nei confronti dei Segretari comunali, in quanto allo stato sembra che ci sia nel mondo delle autonomie una voce unica che afferma l'inutilità della figura.
Il presente resoconto è stato possibile grazie alle preziose e dettagliate informazioni che mi ha inviato il collega Francesco Nazzaro.

Nessun commento:

Posta un commento