Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

giovedì 8 novembre 2018

L'ANAC ha approvato le linee guida n. 12 riguardanti l'affidamento dei servizi legali

Il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione ha approvato, con la Delibera n. 907 del 24 ottobre 2018, le Linee guida n. 12 che forniscono chiarimenti sulle procedure da seguire per l’affidamento dei servizi legali alla luce della nuova disciplina contenuta nel Codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50). Le Linee guida entreranno in vigore quindici giorni dopo la loro pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il Senato approva il Decreto sicurezza

Nella seduta di mercoledì 7 novembre l'Aula del Senato ha approvato, con 163 voti favorevoli, 59 contrari e 19 astensioni, l'emendamento interamente sostitutivo del ddl n. 840, di conversione del decreto-legge n. 113, in materia di protezione internazionale e immigrazione e sicurezza pubblica, sulla cui approvazione il Governo aveva posto la questione di fiducia nella seduta del 6 novembre.

La legge di stabilità interviene sul testo unico in materia di società a partecipazione pubblica

La legge di stabilità interviene in maniera chirurgica sul testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (“TUSPP” - d.lgs. 175/2016 e s.m.i).

Il primo testo reso pubblico è poi stato a sua volta integrato.
La modifica consiste nella introduzione del comma 5 bis dell’art. 24.
Interessante l’evoluzione del testo modificato:

martedì 6 novembre 2018

Decreto Sicurezza: approvato un emendamento che inasprisce la misura interdittiva dell'incandidabilità degli amministratori locali

La Commissione Affari costituzionali del Senato ha dato mercoledì 31 ottobre il via libera al ddl di conversione del Decreto Sicurezza e Immigrazione (d.l. 4 ottobre 2018, n. 113, recante “Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata”), conferendo il mandato al relatore di riferire in Aula. Il provvedimento è all'esame dell'Assemblea del Senato dalla giornata di ieri, lunedì 5 novembre.
Molti gli emendamenti apportati al testo originario, tra i quali ne figura anche uno che riguarda l’art. 28 del d.l. 113/2018, norma che modifica la disciplina, dettata all’articolo 143 del TUEL, sullo scioglimento dei consigli comunali e provinciali per fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso. L’emendamento mira ad inasprire le misure interdittive dell'incandidabilità per gli amministratori locali nei casi di scioglimento dei consigli comunali e provinciali per mafia, aderendo ad una specifica indicazione avanzata dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e delle altre associazioni criminali, anche straniere, nella XVII legislatura (1).

L’anticorruzione nei Comuni è solo un adempimento formale? I risultati dell’indagine di Civico97 sull'applicazione della normativa anticorruzione nei Comuni

Lo sappiamo: uno dei principali strumenti di contrasto della corruzione è certamente la trasparenza amministrativa.

Ma come si comportano i Comuni rispetto alle disposizioni previste dalla legge anticorruzione? 
Siamo andati a verificare come viene attuata la normativa negli enti locali più importanti del Paese, i grandi comuni, poiché questi, come tutti gli enti pubblici, non solo devono approvare un loro personalissimo Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione, ma lo devono anche aggiornare costantemente (consultando la società civile... magari). 
Il Responsabile della Prevenzione (RPC) deve pubblicare, oltretutto, una Relazione entro il 15 gennaio sul sito istituzionale dell’ente riguardo le misure intraprese nell'anno precedente, i risultati ottenuti e quelli mancati. Ed è qui che entra in gioco anche la trasparenza. 
Senza pretesa di esaustività, lo studio di Civico 97 è il primo strumento italiano che riesce a darci una fotografia dello stato delle cose. In attesa del secondo report, che presumibilmente pubblicheremo a fine mese, vogliamo ricordare brevemente alcuni dei risultati dell'indagine dello scorso anno. 
Abbiamo monitorato le Relazioni di 119 Comuni, individuando cinque elementi chiave. Abbiamo inoltre ripetuto il monitoraggio a distanza di due settimane dopo la scadenza del termine, per rilevare anche i “ritardatari” e non perdere l'occasione di raccogliere le preziose informazioni contenute nelle Relazioni annuali.

Lettera aperta del Presidente dell’Anac agli autori del Rapporto “L’anticorruzione nei comuni”

Il Presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, ha scritto una lettera aperta alle associazioni Transparency International Italia, Riparte il futuro e Civico 97 relativamente ad alcune criticità e inesattezze rilevate nel Rapporto “L’Anticorruzione nei comuni”, diffuso nei giorni scorsi.

Centrale per la progettazione delle opere pubbliche: La relazione illustrativa del Governo e i commenti delle Associazioni di professionisti

La legge di bilancio 2019 ha iniziato il suo viaggio in Parlamento e con il Disegno di legge il Governo ha, anche, inviato la Relazione illustrativa. Riportiamo, qui di seguito, il testo della relazione relativo all’articolo 17 rubricato “Centrale per la progettazione delle opere pubbliche” che è il seguente:

lunedì 5 novembre 2018

Dl fiscale Anci: “Definizione agevolata anche per gli enti locali e modifiche essenziali alla cancellazione crediti”

Estendere anche agli enti locali la definizione agevolata per le entrate tributarie e patrimoniali iscritte a ruolo, dando alle autonomie locali la facoltà di deliberare senza imposizioni di carattere nazionale. E poi misure compensative sulle cancellazioni dei crediti sotto i mille euro (dal 2000 al 2010) che peseranno soprattutto sui bilanci comunali causando tensioni in una fascia rappresentativa di enti. Inoltre un monitoraggio sull’impatto della misura, eventuali compensazioni finanziarie per mancato gettito e una riapertura del riaccertamento straordinario dei residui in modo da poterne gestirne gli effetti. Sono queste alcune tra le principali richieste formulate da Anci nel corso dell’audizione in commissione Finanze e Tesoro del Senato dove l’Associazione è stata sentita in merito al decreto fiscale.

L'UNSCP Lombardia sullo stato di agitazione: i preoccupanti dati delle sedi di segreteria nella regione

L'Unione della Lombardia condivide e appoggia pienamente la proclamazione dello stato di agitazione dei Segretari comunali e provinciali da parte delle organizzazioni sindacali UNSCP, CGIL, CISL e UIL stante la grave inerzia del Ministero dell'Interno che, anche per l'anno 2018, non ha provveduto alla calendarizzazione dei corsi di specializzazione SPES e SEFA e che MAI - dal lontano 2010 - ha provveduto a bandire concorsi per l'assunzione di nuovi Segretari comunali.

A distanza di quasi un anno (UN ANNO!) dalla deliberazione del 28.11.2017 del Comitato direttivo dell'Albo ancora non si è provveduto a bandire il corso-concorso per l'immissione in servizio di 291 nuovi segretari comunali (solo in data 09.06.2018 è avvenuta la pubblicazione in G.U. del DPCM 24 aprile 2018 di autorizzazione ad avviare le procedure concorsuali).