Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

mercoledì 4 luglio 2018

CCNL comparto FUNZIONI LOCALI - periodo 2016-2018 - Raccolta sistematica delle disposizioni non disapplicate

Pubblicata dalla CGIL-FP di Bergamo una Raccolta sistematica delle disposizioni non disapplicate per il personale degli enti locali a seguito della stipula del CCNL comparto FUNZIONI LOCALI - periodo 2016-2018.

Le linee di indirizzo sulla contrattazione integrativa di Anci Lombardia

Pubblicato il documento elaborato dal gruppo di lavoro promosso da Anci Lombardia e costituito da un’ampia rappresentanza delle direzioni e segreterie generali e delle direzioni del personale dei capoluoghi di provincia lombardi e dei Comuni lombardi sopra i 50.000 abitanti, che ha individuato delle linee di indirizzo e dei principi applicativi comuni a supporto della contrattazione integrativa in relazione ai principali contenuti del Contratto collettivo nazionale di lavoro del Comparto Funzioni Locali 2016-2018 sottoscritto il 21 maggio 2018.

Le assunzioni: condizioni e tetto di spesa

Le Linee guida della Funzione Pubblica sulla programmazione del fabbisogno del personale non hanno un carattere vincolante. Tra le condizioni preliminari di cui le PA locali devono dimostrare il rispetto per potere dare corso ad assunzioni si deve ricordare anche l’attestazione del conseguimento del saldo inferiore al 3% delle entrate finali. A partire dal prossimo anno le capacità assunzionali degli enti locali dovrebbero essere portate al 100% della spesa del personale cessato. Sono queste alcune delle principali indicazioni che si possono fornire sulle assunzioni di personale, anche alla luce delle indicazioni contenute nella nota ANCI “Il personale degli enti locali - Le assunzioni”.

Assegni familiari, assunzione senza requisiti, incarico extra ufficio, concorsi

Pubblicata sul quotidiano del Sole24Ore Enti Locali & PA la rubrica settimanale di Gianluca Bertagna con le indicazioni sintetiche delle novità normative e applicative intervenute in tema di gestione del personale nelle pubbliche amministrazioni.

Anac - Aggiornamento faq. Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alla soglia comunitaria

Pubblicate dall'Anac le faq relative alle linee guida n. 4 - Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici.

Dossier di documentazione "Nuovo Codice dei contratti pubblici. D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 (aggiornato a giugno 2018)

Pubblicato l'aggiornamento del dossier di documentazione "Nuovo Codice dei contratti pubblici. D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50. Giugno 2018" curato dalla Biblioteca dell'Albo nazionale dei Segretari comunali e provinciali. Il dossier riporta i link ipertestuali a norme, documentazione istituzionale, dottrina e siti web.

Compete al RUP e non al dirigente adottare provvedimenti di esclusione dalla gara (Tar Veneto, sentenza n. 3822/2018)

La giurisprudenza amministrativa, nell’interpretare l’art. 31, comma 3, del d.lgs. n. 18.04.2016, n. 50 (il quale, peraltro, amplia la dizione normativa del previgente art. 10, comma 2, del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163), ha stabilito che la disposizione richiamata delinea la competenza del responsabile unico del procedimento (RUP) in termini residuali (cfr. T.A.R Campania, Napoli, sez. VIII, 19.10.2017, n. 4884), competenza che si estende anche all’adozione dei provvedimenti di esclusione delle partecipanti alla gara, secondo un orientamento che il Consiglio di Stato ha definito “pacifico” (cfr. Consiglio di Stato, sez. III, 19.06.2017, n. 2983 e giurisprudenza ivi richiamata).
Tali principi sono stati ribaditi dalla sentenza del Tar Veneto, sez. I, sentenza n. 3822 del 21 giugno 2018, che ha ritenuto illegittimo il provvedimento di esclusione dalla gara adottato dal Dirigente/Responsabile di settore.