Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

venerdì 31 marzo 2017

Il Consiglio di Stato ha reso il parere sul decreto correttivo del nuovo codice dei contratti pubblici

Il Consiglio di Stato ha reso ieri 30 marzo il parere sul decreto correttivo del nuovo codice dei contratti pubblici in vigore dal 19 aprile 2016; che dovrà essere approvato entro il 19 aprile 2017.

Si tratta del 18° dei pareri resi dal Consiglio di Stato sulla riforma degli appalti pubblici, nell’arco di un anno.
Il Consiglio di Stato era stato investito della richiesta di parere sul decreto correttivo l’8 marzo 2017 e si è subito pronunciato, rendendo oggi il parere.
Il 15 luglio scorso, con un avviso di rettifica, erano stati già corretti dal Governo oltre 180 errori materiali.

Anci sul parere reso in Conferenza Unificata sul correttivo al Codice appalti: rafforza tempestività e fattibilità degli investimenti

In un precedente post abbiamo dato notizia del parere reso ieri dal Consiglio di Stato sul correttivo al codice degli appalti.
Nella giornata di ieri è stato anche reso il prescritto parere ad opera della Conferenza Unificata.
“Abbiamo espresso un parere favorevole sullo schema di decreto correttivo del Codice Appalti che rappresenta per noi un passo in avanti importante per rendere lo stesso Codice più attuabile e dunque utile. In particolare, i correttivi proposti dall’Anci e contenuti già nel testo, rafforzano la fattibilità e la tempestività delle procedure di appalto e dunque rappresentano un volano per gli investimenti. Crediamo che così si tengano insieme esigenze di trasparenza e legalità cui i Comuni tengono molto e la celerità nella realizzazione di opere pubbliche”. E’ quanto dichiara il vicepresidente Anci e sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, che oggi ha rappresentato l’Associazione in Conferenza Unificata.

giovedì 30 marzo 2017

La triplice declinazione del diritto di accesso all’indomani dell’introduzione del FOIA

Pubblicato sul sito il Diritto Amministrativo un articolo di Alessandra Vallefuoco dal titolo "La triplice declinazione del diritto di accesso all’indomani dell’introduzione del FOIA".
Questo il sommario:
1. Dalla regola del segreto alla logica della trasparenza. 2. Caratteristiche e limiti delle tre forme di “accesso”: documentale, civico e generalizzato. 3. I dati statistici elementari. 4. I casi di esclusione del diritto di accesso generalizzato e le Linee Guida Anac recanti indicazioni operative.

Come cambia il sistema di valutazione con la riforma Madia

Nel nostro Paese è sempre aperto il cantiere delle cosiddette ''riforme'' che, dopo essere state precedute da annunci miracolistici e la promessa di avere, finalmente, trovato soluzioni definitive a problemi (peraltro non prioritari), ci trasferiscono testi normativi, rigorosamente, non armonizzati con il contesto normativo che, come spesso succede, una volta emanati, necessitano interventi correttivi o peggio interpretativi o (peggio ancora) “ignorativi”, cioè, con testi scritti così male che, pur se vigenti, è meglio fare finta che non vi siano.

Proprio nel momento in cui si avverte la necessità di combattere la corruzione e affermare il principio di legalità, sarebbe opportuno che le leggi fossero chiare e applicabili, oltre che univoche e rispettate, soprattutto da chi ne invoca il rispetto altrui.
Dopo avere riformato anche le più recenti riforme, adesso è la volta del cosiddetto “pacchetto” dei decreti Madia che, dopo essere stati rivisti, a seguito della pronuncia della Corte Costituzionale che aveva rilevato l’irregolarità della procedura, sono stati riproposti per sottoporli all’iter previsto.

La gestione dei Whistleblower in Italia. Intervento di Raffaele Cantone


Il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha partecipato il 21 marzo scorso all’incontro organizzato da Associazione Nuova Etica Pubblica dal titolo: L’Amministrazione Federale USA. Riflessioni per l’Amministrazione italiana.

Al voto l'11 giugno per le elezioni amministrative

Con decreto del ministro dell’Interno Marco Minniti, è stata fissata la data per lo svolgimento delle consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonché per l’elezione dei consigli circoscrizionali nelle regioni a statuto ordinario per domenica 11 giugno 2017.
L’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci avrà luogo domenica 25 giugno.

Decreto enti locali verso un altro slittamento

Sembra destinato a slittare ancora il decreto enti locali, il provvedimento che dovrebbe allargare il turn over negli enti locali e offrire nuovi aiuti alle Province. Continua a essere irrisolto, infatti, il nodo delle coperture determinato dal fatto che il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha assicurato l’eliminazione del taglio da 200 milioni previsto dall’intesa con le Regioni a febbraio.
Tra i problemi ancora da risolvere c’è però soprattutto quello dei conti provinciali.

martedì 28 marzo 2017

Il Segretario Nazionale dell'UNSCP Ricciardi scrive a Gomez (autore dell'articolo “Dirigenti pubblici, patrimoni online per la reputazione)

Egregio dr. Gomez,
Le scriviamo per una precisazione relativa all’articolo a sua firma de Il Fatto Quotidiano del 26 marzo intitolato “Dirigenti pubblici, patrimoni online per la reputazione” ove lei parla dell’iniziativa del sindacato Unadis volta a “tenere nascosti i dati sui patrimoni dei mandarini ministeriali, dei segretari comunali e dei manager di agenzie e authority”.

Circolare su pagamento indennità segretari in zone compite da eventi sismici 2016

E' stata pubblicata la circolare del Prefetto Cimmino del 21.03.2017, prot. n. 3724, avente per oggetto: "Ordinanza PCDM n. 399 dell’11.10.2016 (art.1, commi 1,2,3), così come modificata ed integrata dall’ordinanza n. 431 dell’11.01.2017 (“Ulteriori interventi urgenti di protezione civile conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo a partire dal giorno 24 agosto 2016”) – Segretari comunali titolari e reggenti – indennità - pagamento".

La mail del Vice Segretario Nazionale Moscara a Gomez (autore dell'articolo “Dirigenti pubblici, patrimoni online per la reputazione)

Gentilissimo Peter Gomez, 
ho apprezzato molto il Suo articolo di ieri sul rapporto tra dirigenza pubblica e trasparenza. Le dico subito che lo condivido. Lo condivido da dirigente pubblico perché sono un segretario comunale; e ritengo che, in un contesto così meschinamente votato al sotterfugio e all'opacità, costituisca fondamentale dovere di ogni "civil servant" quello di sottoporre tutto - ma proprio tutto - all'attenzione dell'opinione pubblica. 

Riflessioni di Antonio Le Donne, Vice Segretario UNSCP, a margine della querelle sulla pubblicazione dei dati patrimoniali. Il Fatto quotidiano e le reazioni sindacali. Per una trasparenza utile al popolo

A seguito dell'articolo di Gomez sul Fatto Quotidiano circa la reazione del sindacato UNADIS di fare ricorso all'obbligo di pubblicazione dei dati patrimoniali dei dirigenti nonché a seguito della risposta dell'Unione nazionale dei Segretari che invece non fa motivatamente ricorso, espongo brevemente qualche riflessione a margine.
Desidero dare un contributo per una caratterizzazione più marcatamente professionale della questione, dopo i doverosi chiarimenti di ordine sindacale.

Legautonomie Toscana: un libro per affrontare il bilancio di previsione 2017

Sergio Marzari, per conto di Legautonomie Toscana, ha prodotto un libro che presenta note per la redazione e la gestione del bilancio di previsione per l’anno 2017.

Nota informativa ANCI su correttivo Testo Unico società partecipate

In un precedente post abbiamo dato notizia che le Regioni hanno espresso l’intesa sul testo unico in materia di società a partecipazione pubblica. Il “via libera” è arrivato nella Conferenza Unificata del 16 marzo, durante la quale la Conferenza delle Regioni. l’Anci e l’Upi hanno consegnato al Governo un documento congiunto contenente alcuni emendamenti.
L'Anci ha predisposto uno nota informativa sui contenuti dell'intesa.

Ministero dell'Interno: rilevazione dello stato dell'iter di approvazione del bilancio di previsione per il triennio 2017-19 dei Comuni

Il Ministero dell'Interno, Finanza locale, ha comunicato che nella sezione TBEL è stato nuovamente inserito l'apposito form, destinato alla rilevazione dello stato dell'iter di approvazione del bilancio di previsione per il triennio 2017-19 dei Comuni, che i responsabili del Servizio Finanziario di tali enti sono pregati di voler compilare entro il 4 aprile p.v.
Si precisa che la rilevazione ha esclusivamente fini conoscitivi, ma che riveste ovvia importanza per una valutazione generale dello stato di avanzamento del procedimento di cui trattasi.

domenica 26 marzo 2017

Webinar obblighi di pubblicazione e FOIA: linee guida, questioni interpretative ancora aperte e soluzioni organizzative



Pubblichiamo le riprese e le slides relative al webinar organizzato dall'IFEL il 23 marzo 2017 dal titolo "Obblighi di pubblicazione e FOIA: linee guida, questioni interpretative ancora aperte e soluzioni organizzative".
Relatori: Daniela Bolognino e Massimo Di Rienzo