Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

venerdì 12 aprile 2019

La Corte dei conti esamina gli effetti sentenza della Corte Costituzionale 18/2019. Oggi adunanza della Sezione Autonomie

La Sezione delle Autonomie della Corte dei conti, nell’adunanza di oggi 12 aprile 2019, ha esaminato, nell’esercizio della sua funzione nomofilattica, gli effetti conseguenti alla sentenza n. 18/2019 della Corte costituzionale, per la definizione delle procedure relative ai piani di riequilibrio finanziario pluriennale.
I punti di diritto affrontati hanno consentito di individuare le soluzioni normativamente più adeguate per la gestione delle situazioni incise dalla sentenza della Consulta.

Responsabili di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza Pubblicato l'elenco dei partecipanti alla 5^ giornata nazionale di incontro con gli RPCT

Pubblicato l'elenco dei partecipanti alla 5^ giornata nazionale di incontro con i Responsabili di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) in servizio presso le pubbliche amministrazione e le società in controllo pubblico, che si svolgerà a Roma il 9 maggio 2019 presso il centro congressi della Banca d'Italia, in via Nazionale n. 190, dalle ore 9.30 alle ore 17.30.

La disciplina delle posizioni organizzative in convenzione dopo il nuovo CCNL Funzioni locali. Un parere Aran

L'Aran ha risposto al seguente quesito.
L’art. 17, comma 6, delle Funzioni Locali del 21.5.2018 disciplina l’utilizzo in convenzione delle posizioni organizzative, prevedendo la possibilità di maggiorare la retribuzione di posizione sino ad un massimo del 30% del valore della stessa. L’onere di tale maggiorazione compete all’ente che utilizza il lavoratore in convenzione?

Personale, la nota Anci Toscana sulle novità in materia di assunzioni

Un documento in cinque punti per le amministrazioni comunali.
Pubblicao il documento elaborato da Anci Toscana sulle novità in materia di personale introdotte in fase di conversione in legge del Decreto legge 4/2019. Una nota sintetica in cinque punti che illustra le nuove possibilità sulle assunzioni nella pubblica amministrazione.

L’ampliamento delle capacità assunzionali

Con la legge di conversione del DL n. 4/2019 si realizza un duplice ampliamento delle capacità assunzionali delle singole amministrazioni locali: utilizzazione dei risparmi delle cessazioni dell’anno e dei resti non utilizzati nelle assunzioni del quinquennio precedente. Esso si aggiunge alla scelta contenuta nella legge di bilancio 2019 di consentire a tutti i comuni di sostituire integralmente i cessati dell’anno precedente. Inoltre si stabilisce che i neo assunti debbano restare in servizio presso lo stesso ente per almeno 5 anni. Ed infine si “mitiga” il blocco dello scorrimento delle graduatorie dei nuovi concorsi, consentendo la loro utilizzazione per la sostituzione dei vincitori che cessino dal servizio. Le nuove disposizioni sono finalizzate ad aumentare gli spazi di assunzione a tempo indeterminato consentiti alle singole amministrazioni: l’Anci nel rivendicare che è stata accolta una sua forte richiesta, sottolinea che in questo modo si permette alle amministrazioni regionali e locali di affrontare la condizione, assai problematica in molti enti e legata alla fuoriuscita di molti dipendenti per collocamento “in quiescenza in applicazione del nuovo regime di pensionamento e in aggiunta alle cessazioni già programmate per raggiungimento dei limiti di età, con un impatto rilevante su organici già esigui”.

Commissari di gara. Rinviato di 90 giorni l’avvio dell’Albo nazionale dei componenti delle commissioni giudicatrici

La piena operatività dell’Albo dei commissari di gara è stata rinviata per ulteriori 90 giorni a decorrere dal prossimo 15 aprile. Il differimento dell’avvio dell’Albo - di cui all’articolo 78 del Decreto Legislativo 19 aprile 2016, n. 50 – è stato disposto con il Comunicato del Presidente del 10 aprile 2019.

Firmata la direttiva per i Corsi SPES e SEFA

Firmata la Direttiva per l'avvio dei Corsi di progressione in carriera per i Segretari comunali SPES e SEFA e per la formazione territoriale.
Si presume che i bandi per l'avvio dei corsi saranno pubblicati nel mese di maggio.

giovedì 11 aprile 2019

Unscp a Catanzaro per la legalità. Moscara: “Non basta parlarne, va messa in pratica”

ROMA – Continua l’impegno nel solco della legalità dell’Unscp, l’Unione nazionale dei segretari comunali e provinciali, in collaborazione con l’Associazione di Comuni Avviso Pubblico. Il presidente Maurizio Moscara, coordinatore nazionale di Officine della Legalità, articolazione funzionale dell’Unione, ha moderato lo scorso 8 aprile il dibattito dal titolo ‘Legalità dell’azione amministrativa e contrasto alla corruzione’, organizzato all’Università degli studi Magna Graecia di Catanzaro nell’ambito della rassegna ‘Il tempo della legalità’, che ha visto la partecipazione del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, del presidente della commissione Antimafia, Nicola Morra e di magistrati del calibro di De Raho, Davigo e Gratteri.
Innanzitutto, ha dichiarato Moscara, “voglio ringraziare la nostra rappresentante di Officine della Legalità in Calabria, Cinzia Sandulli, nonchè il professor Fulvio Gigliotti dell’Università Magna Graecia per la passione e l’impegno che hanno portato come risultato una giornata organizzata alla perfezione. Oltre alla autorevolezza di invitati e relatori, ciò che ci ha davvero appagato è stato l’essere riusciti a dire che la ‘ndrangheta fa schifo e di averlo detto proprio nel cuore dei territori della ‘ndrangheta, senza avere paura: alla fine i partecipanti ci hanno ringraziato per aver portato questi contenuti e per noi è stato un riconoscimento molto importante”.

Codice dei contratti pubblici, Unscp audita in commissione al Senato

ROMA – Difficoltà operative nell’applicazione delle regole del Codice dei contratti pubblici, con particolare riferimento alla poca chiarezza e scarsa stabilità del quadro normativo; criticità nell’individuazione dei soggetti aggregatori del sistema delle Centrali uniche di committenza; necessità di maggiore chiarezza sulla compatibilità nello svolgimento di diversi ruoli nelle procedure contrattuali e di misure di semplificazione per l’individuazione di alcuni soggetti del procedimento; formazione e incentivazione delle risorse umane quale leva di rilievo per il funzionamento del sistema. Sono le principali criticità esposte oggi dall’Unione nazionale dei segretari comunali e provinciali in occasione dell’audizione in commissione Lavori pubblici del Senato per l’indagine conoscitiva sul Codice dei contratti pubblici.

A rappresentare l’Unscp è stato il vicesegretario nazionale vicario, Amedeo Scarsella

mercoledì 10 aprile 2019