Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

venerdì 28 marzo 2014

Il DDL Delrio alla Camera dei Deputati il 2 e 3 aprile

La Camera dei Deputati ha programmato i lavori per la prossima settimana, prevedendo per mercoledì 2 e giovedì 3 aprile, con eventuale prosecuzione venerdì 4, la discussione generale e l'esame del disegno di legge "Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni".
Il DDL Delrio, così come approvato dal Senato della Repubblica è stato trasmesso ieri 27 marzo 2014 ed ha assunto alla Camera il n. 1542-B.
Qui il testo del provvedimento trasmesso alla Camera dei Deputati (la norma sui Segretari delle Unioni è a pag. 50).

DDL Delrio: il comunicato della Segreteria Nazionale UNSCP

A seguito dell'approvazione da parte del Senato del DDL Delrio, la Segreteria Nazionale dell'Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali ha pubblicato un comunicato sulla previsione del Segretario nelle Unioni.
La giornata di Mercoledì è stata così descritta da Tomasina Manconi: "una giornata convulsa, iniziata con il ricorrersi della notizia che il Governo avrebbe riesumato l'emendamento, sul quale porre la fiducia, sulla facoltatività della nomina della figura del Segretario nelle Unioni. Un rincorrersi di telefonate, di mail, un susseguirsi di contatti, un lavoro di squadra, per affermare il principio dell'obbligatorietà della figura del Segretario nelle Unioni. E ci siamo riusciti".
Credo che sia opportuno che la categoria cerchi di mantenersi unita, perché le sfide non paiono proprio terminate. 
Anche se non è nel mio stile, dovete permettermi di togliermi un piccolo sassolino dalla scarpa. Ultimamente in qualche parte della rete si annidano soggetti mascherati, cioè anonimi, che utilizzano espressioni a dir poco ineducate nei confronti di coloro che esprimono le proprie opinioni e sensazioni su questo blog. A loro dico che ovviamente l'invito al gioco di squadra non li riguarda, visto che si aggirano quotidianamente in rete con l'unico scopo di essere spettatori sugli spalti "insultando" e "criticando" i giocatori. Rimanete agitati sugli spalti. Anche nello sport ci sono persone che dovrebbero giocare e trascorrono intere partite in tribuna a guardare i compagni: in genere non sono i migliori.

giovedì 27 marzo 2014

Si è tenuto a Sezze (Lt) l'incontro di formazione sui contratti in forma elettronica

Si è tenuto oggi 27 marzo a Sezze (Lt) un incontro di formazione sulla stipulazione dei contratti in forma elettronica organizzato dall'U.N.S.C.P. - Unione Regionale del Lazio.
L'incontro formativo è stato coordinato e moderato da Adriano Marini, Segretario del Comune di Albano Laziale (Rm) e Franco Loi, Segretario del Comune di Ferentino (Fr).
Particolarmente apprezzata dai partecipanti all'incontro la Metodologia didattica di ricerca d’aula denominata “Autocasi”. Questa metodologia didattica ha permesso di condividere le esperienze ed imparare dalle stesse. L'efficacia didattica è stata alta in considerazione dell'ottimo livello di collaborazione tra i moderatori ed  i partecipanti e tra i partecipanti stessi.
Il ringraziamento va all'Amministrazione comunale di Sezze ed al collega Aldo Scudieri per l'ospitalità ed ai colleghi Adriano Marini e Franco Loi per il loro fondamentale contributo all'iniziativa.
Il materiale utilizzato in aula sarà successivamente messo a disposizione su questo blog.
Dopo la giornata formativa, i partecipanti si sono trattenuti presso il Ristorante Santuccio per gustare il piatto forte in questo periodo di Sezze: il carciofo, che è stato degustato in una straordinaria varietà di modi.
Dalla cucina:


Alla tavola:


Sì all'unanimità a Raffaele Cantone a capo dell'Anticorruzione

La commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato all'unanimità la nomina proposta dal governo del magistrato Raffaele Cantone a presidente dell’autorità dell’anticorruzione. 
La notizia su La Stampa.

Amministrazione Digitale: Ce la possiamo fare?

Il nostro Premier, Matteo Renzi, ha rilanciato i temi dell'agenda digitale: la parola d’ordine è “semplicità” o, se preferite, “semplificazione”.
Inseguire la semplicità, per Matteo Renzi, significa proporre progetti di riforma sul fisco, sulla giustizia e sulla pubblica amministrazione, “partendo dal presupposto di uno Stato che cerca di lasciare liberi i cittadini. Di rispettare i tempi delle persone, per esempio non chiedendo più di produrre un documento di cui sia in possesso un’altra amministrazione pubblica
Al centro della vision renziana di un’Italia più tecnologica ed efficiente ci sono i cittadini come testimoni delle varie problematiche che si riscontrano quotidianamente nei rapporti con la PA.

E' quindi sul terreno di Internet che si gioca la partita di un ripensamento radicale del rapporto tra amministrazione e cittadini-utenti.

I servizi on line. Qual'è lo stato dell'arte oggi ?
Negli ultimi anni, anche in Italia, sono stati fatti importanti investimenti per favorire questa evoluzione ed in questo campo abbiamo assistito alla nascita di numerosi portali on line, nati con lo scopo di erogare servizi al cittadino con lo strumento telematico senza la necessità di recarsi allo sportello.
Ci hanno reso la vita più semplice ?
A tutti noi è capitato di affrontare una pratica presso lo sportello on-line dell’AVCP, dell'Agenzia Entrate, o il portale di INPS, non serve certo che vi racconti la frustrazione che abbiamosperimentato ad utilizzare questi servizi e quanti tentativi andati a vuoto prima di concludere una pratica !!!
Questo perchè la maggior parte dei servizi on line sono progettati quale semplice trasferimento on line della procedura manuale, senza considerare le esigenze di semplicità e chiarezza per il cittadino che utilizza il web, quanto mai necessarie perché sul web ovviamente manca l'intermediazione dell'impiegato che ti spiega cosa fare.
Insomma si sono adattate le vecchie procedure alle nuove realtà virtuali con il risultato di rendere i servizi accessibili di fatto ai soli addetti ai lavori perchè pensati con l'occhio rivolto ad utenti “che conoscono il problema da un punto di vista normativo e sanno già come affrontarlo con strumenti tradizionali”. 

Pe una riflessione sull'argomento segnalo ai colleghi due interessanti articoli:
Il primo di Giuseppe Frangiamone

Il secondo di Giulio De Petra, recensito da Carlo Mochi Sismondi su Forum PA
Per una amministrazione nativa digitale: come fare...a fare presto


DDL Delrio approvato dal Senato: il ruolo del Segretario comunale

Il comunicato ufficiale sul sito del Senato
Ddl Delrio: sì del Senato. 
Con 160 voti favorevoli e 133 contrari l'Aula, nella seduta di mercoledì 26 marzo, ha approvato il maxiemendamento sostitutivo del ddl Delrio, su province e città metropolitane (ddl n. 1212 approvato dalla Camera), sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia; il provvedimento torna all'esame della Camera.
(26 Marzo 2014)
Si ricorda che il teso definitivo della norma riguardante (pg. 14 del maxiemendamento) il Segretario delle Unioni dei Comuni è il seguente: "Il presidente dell'unione di comuni si avvale del segretario di un comune facente parte dell'unione, senza che ciò comporti l’erogazione di ulteriori indennità e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica".
Su "Il Velino", agenzia giornalistica quotidiana nazionale, un articolo dal titolo Ddl province, Saggese e Lo Moro (Pd): Grandi passi avanti su unioni comuni "Pieno titolo al ruolo di segretario comunale".

mercoledì 26 marzo 2014

Finalmente il testo del maxiemendamento che ribadisce il carattere obbligatorio della nomina del Segretario comunale nelle Unioni

Alcuni siti hanno pubblicato un testo non corretto del maxiemendamento.
Di seguito il link al testo corretto del maxiemendamento che a pag. 14 ribadisce che il Presidente dell'Unione si avvale di un Segretario comunale.
Qui il testo del maxiemendamento.
Questo quindi il testo definitivo: 
Il presidente dell'unione di comuni si avvale del segretario di un comune facente parte dell'unione, senza che ciò comporti l’erogazione di ulteriori indennità e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.

DDL Delrio: il Consiglio dei ministri autorizza la fiducia al Senato

Questo il comunicato sul sito del Governo:

Consiglio dei Ministri n. 9 del 26/03/2014

26 Marzo 2014

La Presidenza del Consiglio comunica che:
Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi alle ore 8.00 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, in assenza del Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, in visita all’Istituto comprensivo Statale “Gregorio Caloprese” di Scalea (Cosenza). Segretario il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Graziano Delrio.
*****
Il Consiglio dei Ministri ha deliberato il proprio assenso a porre la questione di fiducia sul disegno di legge recante disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni, all’esame del Senato della Repubblica.
*****
Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 8.05

Domani a Sezze (Lt) giornata di formazione organizzata dall'Unione Regionale del Lazio

Ricordiamo che l'Unione Regionale del Lazio organizza per domani 27 marzo a Sezze (Lt) un primo incontro di formazione sulla stipulazione dei contratti in forma elettronica. 

La giornata di formazione sarà realizzata secondo la Metodologia didattica di ricerca d’aula denominata “Autocasi”. Questa metodologia didattica, a differenza della modalità formativa tradizionale caratterizzata da approfondite esposizioni tematiche da parte di un docente, utilizza come materiale di riflessione per l'apprendimento, l'esperienza dei partecipanti nella loro attività lavorativa quotidiana. In tali circostanze si esaminano gli "autocasi" il cui obiettivo prevalente è quello di condividere le esperienze ed imparare dalle stesse. L'efficacia didattica è determinata da un buon livello di collaborazione tra moderatore e partecipanti e tra partecipanti stessi.

Coordineranno e modereranno l’incontro formativo Adriano Marini, Segretario del Comune di Albano Laziale (Rm) e Franco Loi, Segretario del Comune di Ferentino (Fr).

La giornata di formazione è gratuita ed aperta a tutti i Segretari interessati.

Qui il programma completo della giornata di formazione.
Si ricorda che:
  1. la giornata di formazione è gratuita anche per i non iscritti all'Unione;
  2. alla giornata di formazione possono partecipare gratuitamente anche i COA4, non ancora in servizio, e i COA5;
  3. al termine della giornata di formazione stiamo organizzando una colazione di lavoro a base di prodotti tipici locali, con oneri a carico dei partecipanti. Il pranzo si terrà al Ristorante da Santuccio.
Per motivi organizzativi si richiede comunque di comunicare la propria partecipazione inviando una mail all’indirizzo amedeo.scarsella@gmail.com.

Un sito utile per la IUC

In un precedente post abbiamo segnalato alcune guide operative per la redazione del bilancio di previsione 2014, in considerazione dall'imminente scadenza del termine per l'approvazione degli atti di programmazione economica e finanziaria. Per completezza, occorre ricordare che Il sole 24ore di domenica ha pubblicato un articolo "Comuni: tasse e bilanci nel caos" di Gianni Trovati che preannuncia lo slittamento del termine per l'approvazione dei bilanci 2014 al 31 luglio 2014 (pg.5).
La collega Federica Sementilli, altra ciociara doc ma in servizio in Piemonte, segnala questo utile sito della Comunità Montana Catria e Nerone - Servizio Tributi Associato, dal quale è possibile prendere spunto per tutto ciò che attiene alla IUC:
IUC - INFORMATIVA TARI - TASI - IMU - 2014
IUC - CALCOLO TARI - TASI - IMU 2014
IUC - PRESENTAZIONE DELL'IMPOSTA
IUC - REGOLAMENTO IUC (Imposta Unica Comunale) composto da TARI - TASI - IMU
IUC - DICHIARAZIONE IUC e IMU
IUC - SCHEMA DELIBERE IUC - TARI - TASI - IMU
IUC - SCHEMA RELAZIONE PIANO FINANZIARIO TARI 2014
IUC E IMU 2014 - SCHEDA RIEPILOGATIVA
IUC - QUESITI e APPROFONDIMENTI
IUC - LIBRO IUC 2014 - Imposta Unica Comunale a cura di Lucio Guerra
IUC - NORMATIVA

Decreto Legge n. 34/2014: Job Act circolare della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro

In un precedente post "Jobs Act: un primo commento alle misure sul lavoro varate dal Consiglio dei Ministri" abbiamo dato notizia di un commento sulle norme pubblicato dall'Associazione ADAPT. Mentre in un precedente post "Addio al Durc, il Governo sostituisce il certificato di regolarità contributiva con un click" si è segnalato come l'art. 4 del provvedimento elimini l'obbligo di richiedere il Durc tramite il servizio Avcpass gestito dall'Autorità.

martedì 25 marzo 2014

Ora è ufficiale: la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato l'emendamento 21.56 al DDL Delrio

Sul sito del Senato è possibile vedere il resoconto dei lavori della Commissione Affari Costituzionali di questa mattina. Questo l'esito della trattazione

"Seguito e conclusione dell'esame congiunto. Approvazione con modifiche del disegno di legge n. 1212. Conferito al relatore il mandato a riferire oralmente in Assemblea. Sono stati approvati i seguenti emendamenti: 4.43, 4.60 (testo corretto), 5.22, 5.1000, 6.100, 8.13, 8.24, 8.100, 8.101, 9.100, 9.101, 11.101, 13.139, 13.500 (testo corretto), 14.56, 14.500, 15.100/1 (testo 2), 15.100/4, 15.100, 17.30, 17.503, 17.85, 17.500, 17.124, 17.501 (testo corretto), 17.176, 17.269, 19.24, 21.56, 21.63, 22.7, 24.100 (testo 2), 25.62, 25.91, 27.0.100 (testo 2 corretto)/15, 27.0.100 (testo 2 corretto), 29.500, nonché l'emendamento di coordinamento Coord.1.
Il connesso disegno di legge n. 965 risulta assorbito".
L'emendamento 21.56 è il seguente:
Al comma 2, lettera c), capoverso 5-ter, sostituire il primo periodo con il seguente: ''Il presidente dell'unione dei comuni si avvale del segretario di un comune facente parte dell'unione, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.»
Risulta pertanto confermata l'indiscrezione scritta in un precedente post, della cara collega Rossana Manno che sta "marcando" incessantemente i Senatori siciliani.
Qui il link alla diretta video dei lavori in Senato che sono già in corso sul DDL Delrio.

Governo e maggioranza due volte sotto in Commissione sul ddl Delrio, ma non sull'emendamento riguardante i Segretari delle Unioni

Rainews informa che il Governo e la maggioranza sono stati posti in minoranza "due volte in Commissione Affari Costituzionali al Senato sul ddl Delrio. Decisiva l’assenza del senatore Mario Mauro (Per l’Italia). Un segnale non proprio positivo per il premier Matteo Renzi e le sue riforme è arrivato da palazzo Madama dove, governo e maggioranza, sono stati battuti su due emendamenti del ddl Delrio sulla riforma delle Province. Riforma che oggi pomeriggio approderà all'esame dell'aula di Palazzo Madama. Governo e maggioranza, in particolare, sono stati battuti su un emendamento dell'opposizione che restituisce alle Province le competenze sull'edilizia scolastica; mentre è stato bocciato l'emendamento del relatore che fissava un tetto all'indennità dei presidenti delle Province". 
Fonti ben informate hanno comunicato, ma si tratta di notizia ancora ufficiosa, che la Commissione ha approvato l'emendamento del relatore Russo riguardante la figura del Segretario delle Unioni dei comuni. In Aula al Senato dovrebbe pertanto approvare il testo del DDL Delrio che prevede al comma 2, lettera c), capoverso 5-ter, il seguente periodo: «Il presidente dell'unione dei comuni si avvale del segretario di un comune facente parte dell'unione, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.»
Scompare, pertanto, l'assurda formulazione della norma approvata in prima lettura alla Camera dei Deputati, che tante critiche aveva riscosso.

Il relatore Russo preannuncia la conclusione dei lavori in Commissione sul DDL Delrio

Con un Tweet il relatore Russo annuncia che la Commissione Affari Costituzionali ha quasi concluso i propri lavori, per poter sottoporre all'Aula il DDL Delrio nel pomeriggio.
Come stabilito dalla Conferenza dei Capigruppo, il Senato martedì 25 marzo, alle ore 15, inizierà la discussione dei provvedimenti sulle province e città metropolitane (ddl n. 1212 connesso con il ddl n. 965), ove concluso l'esame in Commissione; il voto finale è previsto intorno alle ore 18 del giorno successivo. Il calendario della prossima settimana prevede l'esame del ddl sul rientro dei capitali detenuti all'estero (decreto-legge 28 gennaio 2014, n. 4) che sarà concluso nella seduta pomeridiana del 27 marzo o nella seduta antimeridiana del giorno successivo.

DDL Delrio oggi in aula: alcuni articoli di stampa

Come già anticipato, il DDL Delrio dovrebbe concludere il proprio iter in Commissione Affari Costituzionali della Camera nella mattinata di oggi, per passare poi nel pomeriggio all'esame dell'Aula, che conta di dare il via libera al provvedimento nel pomeriggio di domani.
Si segnalano alcuni articoli pubblicati in queste ore su internet, relativi ai lavori del Senato:

lunedì 24 marzo 2014

Nella Segreteria Nazionale dell'U.N.S.C.P. assegnata l'area della comunicazione a Tomasina Manconi ed Antonio Le Donne

Come abbiamo comunicato in un precedente post, il XX Congresso Nazionale dell'Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali ha confermato ai vertici dell'U.N.S.C.P. il Segretario Nazionale Alfredo Ricciardi, il Presidente dell'Unione Tommaso Stufano ed il Presidente del Consiglio Nazionale Andrea Matarazzo. Inoltre, all'esito dei lavori congressuali la Segreteria Nazionale è risultata  così composta: MOSCARA S. Maurizio (vicario), LE DONNE Antonio (vicario), CICCONE Andrea, BONANATA Franca, CAFERRI Alessandro, CRIACO Antonella e MANCONI Tomasina.
Nel corso del congresso l'Unione regionale del Lazio ha proposto nella discussione, tra gli altri temi, quello relativo alla comunicazione, auspicando maggiore attenzione a questo aspetto. In questa direzione è stato proposto al Segretario Nazionale, che nel suo documento programmatico aveva preannunciato di voler organizzare la Segreteria attribuendo ai Vicesegretari aree tematiche di attività, di attribuire ad un Vicesegretario il compito di migliorare gli aspetti comunicativi del Sindacato, creando anche le dovute integrazioni ed interazioni tra il sito internet ed i social network. 
Il Segretario Nazionale Alfredo Ricciardi, mantenendo l'impegno assunto, nella Segreteria Nazionale che si è svolta venerdì 21 e sabato 22 marzo, ha assegnato l'area della comunicazione a Tomasina Manconi ed Antonio Le Donne.
Nell'esprimere a nome mio personale e di tutta l'Unione Regionale del Lazio soddisfazione per la scelta compiuta, auguro ai colleghi buon lavoro ed assicuro la massima collaborazione. Appare superfluo sottolineare che sia il blog che i suoi contenuti sono a totale disposizione della Segreteria Nazionale. 

domenica 23 marzo 2014

Manifestazione di Libera il 22 marzo a Latina per ricordare le vittime innocenti delle mafie

Oltre centomila persone hanno partecipato alla manifestazione di ieri a Latina organizzata dall'Associazione "Libera" per ricordare le vittime innocenti delle mafie (sopra un'immagine della partecipazione degli enti locali). 

Dal 1996 ogni 21 marzo, primo giorno di primavera, la giornata simbolo della speranza e del'impegno che si rinnovano nel ricordo delle vittime innocenti delle mafie. In tutta Italia il 21 marzo sono stati letti gli oltre 900 nomi delle vittime innocenti. La memoria e l'impegno sono proseguiti poi il giorno 22 a Latina per la XIX giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Un impegno che per l'Associazione prosegue 365 giorni l'anno in tutta Italia.

L'Unione Nazionale Segretari comunali e Provinciali nell'ultimo congresso con una delibera approvata all’unanimità dei presenti (110 voti a favore più le deleghe, 0 contrari, 0 astenuti), ha aderito a "Libera" per dare testimonianza del proprio impegno rispetto a determinati temi. Qui il comunicato della Segreteria Nazionale in merito all'adesione a "Libera".
In occasione della manifestazione abbiamo provveduto a modificare l'immagine di copertina del blog, come segno di adesione ai valori dell'iniziativa. 

Le proposte dell'ANCI al Governo nell'incontro del 20 marzo

Si è tenuto il 20 marzo a Roma l’incontro tra il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e una delegazione dell’Anci guidata dal Presidente, Piero Fassino.
Nell'incontro l'ANCI ha presentato una nota sullo schema di ddl costituzionale “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, la soppressione del cnel e la revisione del titolo V della parte seconda della costituzione”. Lo schema può essere letto nel precedente post Presentato in Consiglio dei Ministri il Disegno di legge costituzionale sul superamento bicameralismo paritario e revisione Titolo V.
Nello stesso incontro l'ANCI ha presentato una breve nota per l'agenda di governo sulle questioni principali che interessano i comuni. La nota è suddivisa in tre tematiche: istituzionali, di finanza locale e di carattere sociale.

Nota riassuntiva di alcune principali tematiche nel testo del DDL Delrio, coordinato con gli emendamenti del Relatore Russo

Sulla home page del sito della Sen. Magda Zanoni è possibile leggere il seguente comunicato.
DISEGNO DI LEGGE DELRIO - NOVITA' E PROSSIME SCADENZE
In molti in questi giorni mi chiedono informazioni in merito alle evoluzioni del DDL Delrio.
E' proprio di questa mattina una comunicazione da parte dei componenti della Commissione Affari Costituzionali del Senato: si sta lavorando per arrivare in aula martedì prossimo, con l'obiettivo di concludere quanto prima l'iter affinché anche la Camera approvi il ddl entro il 7 aprile, data ultima segnalata dagli uffici per permettere lo svolgimento della prossima tornata elettorale tenendo conto della nuova normativa.
Qui di seguito trovate una nota che riassume alcune delle principali tematiche nel testo del DDL Delrio, coordinato con gli emendamenti del Relatore. Potrete dunque vedere quella che potrebbe essere la stesura definitiva.
Troverete, tra l'altro, indicazioni sulle Città metropolitana e anche gli orientamenti in merito ai Comuni al di sotto dei 3 mila abitanti, di cui molti mi hanno chiesto informativa.
Qui il testo della nota riassuntiva.

Quanto all'iter del DDL Delrio abbiamo anticipato in un precedente post che l'esame in Aula inizia martedì pomeriggio, mentre in Commissione Affari Costituzionali si conta di concludere i lavori entro la mattinata di martedì.