Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

lunedì 20 luglio 2015

L'ordine del giorno accolto dal Governo: Dirigenti apicali in possesso di requisiti professionali specifici

Si riporta di seguito l'ordine del giorno 9/3098-A/76, proposto dagli onorevoli Fabbri, Tino Iannuzzi, D'Attorre, ed accettato dal Governo (pag. 12 del resoconto stenografico)

La Camera,
             premesso che:
    l'articolo 9, comma 1, lettera b) nn. 3 e 4 prevede la istituzione del ruolo unico dei dirigenti degli Enti locali, nel quale dovranno essere inseriti i segretari comunali e provinciali, iscritti nelle fasce professionali A e B del vigente albo nazionale dei segretari;
    il ruolo unico dei dirigenti degli Enti locali sarà gestito da una Commissione per la dirigenza locale, ai sensi dell'articolo 9, comma 1, lettera b) n. 3, sulla base dei medesimi criteri fissati al n. 1 con riferimento alla Commissione per la dirigenza statale;
    fra i segretari comunali e provinciali iscritti in tale ruolo unico (nonché fra i soggetti già iscritti all'Albo nazionale dei segretari nella fascia professionale C e fra i vincitori del corso di accesso in carriera già bandito alla data di entrata in vigore del presente disegno di legge) dovranno essere individuati i dirigenti ai quali conferire gli incarichi di dirigente apicale, in una fase transitoria e di prima applicazione;
    occorre definire con precisione gli specifici requisiti professionali necessari, al termine della fase transitoria, per poter assumere tali delicate e nevralgiche funzioni, al vertice del complesso degli uffici e dei servizi riconducibili agli Enti locali, affinché i dirigenti investiti siano in possesso di tutti i requisiti professionali indispensabili,
impegna il Governo
nell'esercizio della delega legislativa, a definire una disciplina normativa che consenta alla Commissione per la dirigenza locale di stabilire i requisiti specifici per il conferimento degli incarichi dirigenziali negli Enti locali, a cominciare da quelli di dirigente apicale, affinché tali ultime funzioni siano svolte da dirigenti effettivamente in possesso di tutti i requisiti necessari in termini di competenze ed esperienze professionali adeguate e coerenti con i compiti di attuazione dell'indirizzo politico, coordinamento dell'attività amministrativa, direzione degli uffici e controllo della legalità dell'azione amministrativa, di esercizio della funzione rogante assegnati dalla legge a tale incarico dirigenziale, nonché commisurate ai diversi livelli di dimensione e complessità degli enti locali.
9/3098-A/76. Fabbri, Tino Iannuzzi, D'Attorre.
In argomento si veda anche il successivo post Altro ordine del giorno accolto dal Governo sul possesso di requisiti professionali specifici per i Dirigenti apicali.

1 commento:

  1. segretario perplesso20 luglio 2015 11:14

    quello che interessa a molti è altro ....ossia gli attuali incarichi di (ex - fu )segretario comunale rimangono fino alla scadenza oppure dovranno essere confermati dal sindaco oppure ancora dovranno essere riassegnati dalla commissione centrale ???

    RispondiElimina