Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

lunedì 2 febbraio 2015

Le assunzioni ed i tagli di organico: commento alla circolare della Funzione pubblica n. 1/2015

In un precedente post abbiamo dato notizia della pubblicazione sul sito della Funzione pubblica il testo della circolare firmata questa mattina dai Ministri Madia e Lanzetta relativa ai dipendenti delle province e delle città metropolitane (n.1/2015).
Segnaliamo ora la pubblicazione di un articolo a cura di Arturo Bianco di commento alla citata circolare dal titolo Le assunzioni ed i tagli di organico.

Questo l'inizio dell'articolo:
"Per le città metropolitane non operano i divieti di effettuare assunzioni di personale a tempo indeterminato o determinato, nonché le altre limitazioni dettate per le province. Nella individuazione del personale da collocare in sovrannumero non si deve tenere conto né di quello impegnato nella funzione di gestione del mercato del lavoro né dei vigili né delle cessazioni che si realizzeranno entro il 31 dicembre 2016. Le assunzioni, comprese quelle in mobilità, sono riservate al personale collocato in sovrannumero dalle province, salvo quelle finanziate con il programma del fabbisogno del 2014. Sono queste le più importanti indicazioni contenute nella nella circolare n. 1/2015 del 29 gennaio dei Ministri per la semplificazione e la pubblica amministrazione e gli affari regionali e le autonomie “Linee guida del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie in materia di attuazione delle disposizioni in materia di personale e di altri profili connessi al riordino delle funzioni delle province e delle città metropolitane. Articolo 1, commi da 418 a 430, della legge 23 dicembre 2014, n. 190”.
Qui il link all'articolo completo di Arturo Bianco dal titolo Le assunzioni ed i tagli di organico.
In argomento si veda il precedente post Province: il testo della circolare n. 1/2015 dei Ministri Madia e Lanzetta sul personale delle province e delle città metropolitane con i richiami ivi riportati.

Nessun commento:

Posta un commento