Collepardo (Fr)

Collepardo (Fr)
Collepardo (Fr)

martedì 21 gennaio 2020

A Dizzasco un incontro con il Viceministro Mauri: “Avremo 564 nuovi segretari comunali”

Cinquecentosessantaquattro nuovi segretari comunali per uscire dall’empasse. E la possibilità per i sindaci di nominare in caso di emergenza vicesegretari. Inoltre si sbloccherà dal 1° luglio la vicenda già delineata delle indennità dei sindaci dei piccoli Comuni”. Significativi risultati sono stati annunciati a Dizzasco, in Val D’Intelvi nel Comasco, nella riunione con il Viceministro Matteo Mauri, il presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra e molti sindaci del territorio.
Numerose sono state anche le questioni poste su fondo di solidarietà, perequazione, piccoli Comuni al fine di avere meccanismi semplici e trasparenti di applicazione e tempi certi. Il Viceministro Mauri ha espresso il suo impegno affinché le questioni poste da Anci Lombardia e dai sindaci siano al più presto al centro del dibattito in corso a livello nazionale.
“Non possiamo che esprimere soddisfazione per questa giornata intensa con il Viceministro Matteo Mauri – ha commentato il presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra – perché al di là della complessità dei problemi a tutti gli amministratori ben nota alcune soluzioni sono state annunciate e per altre sono state poste tutte le condizioni per ottenere risultati concreti già nei prossimi mesi. Si tratta di questioni prioritarie come la sicurezza, il fondo di solidarietà comunale e la perequazione, il ristorno dei frontalieri e più in generale le problematiche dei piccoli Comuni che sono un’autentica risorsa del territorio lombardo”.
Una giornata davvero intensa quella del Viceministro Mauri nel territorio Comasco iniziata ad Alzate Brianza, in occasione della festa di San Sebastiano patrono della Polizia locale. A fare gli onori di casa il sindaco Mario Anastasia, insieme agli altri primi cittadini dei sette Comuni associati nel Corpo di Polizia locale intercomunale Briantea, per un totale di oltre 21 mila abitanti e una superficie di circa 31 chilometri quadrati. Alla presenza del Prefetto Ignazio Coccia e del Questore di Como Giuseppe De Angelis e di numerosi rappresentanti delle istituzioni – tra cui in vicepresidente della Provincia di Como Federico Bassani e il consigliere regionale Angelo Orsenigo - sono stati affrontati i temi della sicurezza, della videosorveglianza, del coordinamento fra le forze dell’ordine e della condivisione sovraccomunale dei servizi: Molta attenzione è stata riservata anche al sempre più attuale problema della droga e alla crescita del gioco d’azzardo, che si sviluppa sempre più proprio nei pressi dei centri di aggregazione giovanile come pure on line nelle case.
La giornata è proseguita poi con un incontri operativi in Prefettura e alla caserma dei Vigili del Fuoco di Como e, dopo l’appuntamento di Dizzasco, si è conclusa a Olgiate Comasco, dove il sindaco Simone Moretti ha fatto gli onori di casa.
“Il nostro confronto con il Viceministro Mauri – ha concluso il presidente di Anci Lombardia – è totale e certo non si ferma qui. Prosegue infatti a Monza e nelle altre province lombarde e costituisce la base per un lavoro fatto di conoscenza e di volontà di dare risposte concrete alle esigenze dei territori. Il confronto è avviato nella maniera più corretta e positiva. Abbiamo già dei risultati. Altri ne arriveranno”.

Nessun commento:

Posta un commento